Marcello Mazzetti


 

Academia.edu    

Immagine curriculum

Musicista e musicologo, Marcello Mazzetti ha studiato chitarra classica con Roberto Frosali e Alvaro Company, composizione con Pierluigi Calessi e direzione di coro con Gianfranco Placci presso i Conservatori di Ferrara e Piacenza; si laurea cum laude in Musicologia (Università di Pavia-Cremona) e si specializza in Polifonia Rinascimentale sotto la guida di Diego Fratelli presso l’Accademia Internazionale della Musica di Milano, dove frequenta anche il corso di liuto con Paul Beier. Si è altresì specializzato in canto gregoriano e bibliologia liturgica occidentale con Giacomo Baroffio, in paleografia musicale bizantina con Sandra Martani e in canto bizantino con Maria Alexandru. È direttore artistico di festival internazionali (Conditor alme siderum, Cremona; Canale Festival e Brescia International Early Music Summer School & Festival, Brescia; Tasso Music Festival, Ferrara-Bologna-Bergamo-Brescia) e, come cantore e liutista, svolge abituale attività concertistica e di ricerca per Palma Choralis · Research Group & Early Music Ensemble di cui è membro fondatore e codirettore con Livio Ticli. Ha all’attivo numerose collaborazioni con diversi ensemble in Europa e negli Stati Uniti fra cui Ars Lusitana per il repertorio del rinascimento portoghese, Cantores Sancti Gregorii per la polifonia fiamminga, La Academia de los Nocturnos per il barocco spagnolo e il Folger consort per le produzioni secentesche presso il Folger Theatre di Washington DC. Ha altresì collaborato in qualità di cantore titolare presso diverse cappelle musicali in Italia fra cui la Schola gregoriana Benedetto XVI di Bologna e la Cappella di Santa Maria Maggiore di Bergamo. Ha registrato per le etichette italiane Classica dal vivo e Urania l’etichetta spagnola Custos, con cui ha realizzato nel 2019 la prima incisione dell’opera omnia del compositore catalano e umanista Bernhard Ycart (fl. c. 1470-1480).

Gli àmbiti di ricerca musicologica di Marcello Mazzetti spaziano dai rapporti fra oralità e scrittura nella genesi e sviluppo della musica occidentale, alla prassi esecutiva del repertorio rinascimentale con particolare predilezione per il repertorio italiano ‘da cappella’ del secolo XVI, le sue fonti e la sua prassi. Fra i diversi progetti di ricerca cofinanziati da università ed enti privati spiccano le attività di valorizzazione del repertorio musicale del rinascimento bresciano (Opera omnia di Floriano Canale – University of Southampton, University of Huddersfield) e l’ideazione e direzione della collana Corpus Canonicorum Regularium Ss. Salvatoris, dedicata alla promozione del patrimonio musicale di questa specifica congregazione. Svolge abitualmente attività convegnistica a livello internazionale e ha all’attivo numerose pubblicazioni per FrancoAngeli, Libreria Musicale Italiana, Morcelliana, LeMus, Brepols, Italique, Carocci, Philomusica online. Ha all’attivo collaborazioni di ricerca in Italia e all’estero con la University of Southampton (UK), il Five Colleges Consortium (USA), il Massachusetts Center for Interdisciplinary Renaissance Studies, il Mount Holyoke College, la University of Huddersfield, l’Instituto de Artes – Câmpus de São Paulo, l’Università degli Studi di Padova (Progetti: Lost Voices, Libro di Poesia nel Cinquecento) e la Fondazione “Guido d’Arezzo”. È stato co-organizzatore e membro del Comitato Scientifico del convegno internazionale «The Figured Bass Accompaniment in Europe» promosso dal Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini (Lucca), da Palma Choralis · Research Group e dal Dipartimento di Musica Antica “Città di Brescia”.

Dal 2008, Marcello Mazzetti tiene docenze e conduce masterclass di polifonia rinascimentale, contrappunto e prassi esecutiva presso conservatori e istituti di cultura in Italia (Ferrara, Reggio Emilia, Parma, Bologna, Palermo, Cremona) e all’estero (Southampton, Huddersfield UK, Amherst MA-USA, Binghamton NY-USA, Murcia).
Dal 2014 al 2016 è stato ideatore e docente del corso Psallite Sapienter presso la Scuola di Dottorato dell’Università di Bologna, Dipartimento delle Arti e, in qualità di Visiting Scholar ha tenuto alcuni insegnamenti presso la University of Massachusetts-Amherst (USA) e il Mount Holyoke College . È membro del comitato editoriale per l’edizione critica delle musiche su testi di Torquato Tasso (c. 1570-1640) e codirettore scientifico della collana “Musiche del Seicento” della Fondazione Arcadia (edito dalla Libreria Musicale Italiana).

Dal 2015 è codirettore del Dipartimento di Musica Antica “Città di Brescia”, che promuove corsi e attività di ricerca nel settore della pedagogia e della prassi musicale storica con particolare attenzione alla riscoperta e alla valorizzazione delle fonti musicali di area bresciana.

Dall’anno accademico 2021/22 è docente di musica vocale da camera nei corsi internazionali del “Sarteano Chamber Choral Conducting Workshop” e di pedagogia e prassi storica del repertorio italiano nei secoli XVI e XVII, presso il “Laboratorio annuale di studio sulla musica del XVI e XVII secolo e sulla didattica del repertorio antico” dell’Accademia Antonia Pozzi per l’Alto Perfezionamento Artistico di musicisti e artisti.

Curriculum aggiornato al 21 settembre 2021.